Blog

Sei abbinamenti con Spumante e Passito da provare per le feste natalizie

Dicembre porta con se momenti di festa in cui le occasioni conviviali, così come le idee da portare in tavola, non sono mai abbastanza.

Però a volte per stupire la nostra famiglia e gli amici, manca l’ispirazione.
Quindi eccoci per davi qualche idea!
Vi proponiamo alcuni abbinamenti con i vini simbolo delle feste in casa Cossentino: Gadì Spumante e Muscarò passito.

Entrambi fanno parte della nostra collezione Intuizioni.
Vini nati grazie alla nostra sensibilità verso il territorio e verso i cambiamenti che si avvicendano nelle nostre vigne, giorno dopo giorno. Nella nostre scelte – e intuizioni – non è mancata l’attenzione ai gusti dei winelover!

Abbiamo pensato ad alcuni abbinamenti in parte frutto delle nostre “intuizioni” e in parte liberamente tratti dalla cucina del nostro partner in crime Nello Occhipinti, chef del ristorante Verdechiaro di Palermo. Una cucina naturale, consapevole e buona. Esperienze culinarie per nulla scontate e adatte anche a vegetariani e vegani.

Una frizzante intuizione, la valorizzazione dell’antica varietà autoctona del Catarratto in versione spumantizzata.
Gadì è uno spumante prodotto da uve Catarratto coltivate 300 metri sul livello del mare, in Contrada Lavatore, a Partinico. Un metodo Charmat dal perlage fine e di buona persistenza. Bouquet di frutta tropicale, agrumi e pasticceria unite a note floreali. Cremoso e dalla vivace acidità, si sofferma piacevolmente in bocca.

Si sposa davvero bene con piatti sfiziosi a base di verdure.
Come le polpette di miglio accompagnate ad una crema di rucola, basilico, yogurt veg al chili dolce. L’untuosità delle polpette e la grassezza della maionese si sposano sapientemente alle bollicine, in grado di pulire il palato.

Per gli amanti della cucina asiatica, il nostro spumante Gadì si abbina piacevolmente con gli involtini primavera fritti.
Un tipico antipasto della cucina cinese dall’involucro croccante, in versione fritta e vegetariana. Le bollicine del nostro Gadì sgrassano perfettamente il palato dall’unto dell’involtino, mentre la sua freschezza e sapidità ripuliscono e preparano il palato al boccone successivo.

E se avessimo voglia di un piatto dal sapore del mare? La freschezza e la sapidità del nostro Catarratto si sposano armonicamente con una tartare di gamberi Rossi di Mazara del Vallo al profumo di mandarino, menta e pepe rosa.

Scopri di più su Gadì Spumante

Un momento di straordinaria dolcezza si accompagna alla riscoperta di una varietà inusuale in Sicilia.
Muscarò è un vino dolce prodotto da uve Moscato delle Rose o Moscato rosa. Non tutti sanno che questo vitigno, anticamente presente in Sicilia, fu poi abbandonato per via delle rese basse. Mio padre Antonino, ha avuto il coraggio di riportare questa varietà sull’Isola valorizzandola con un vino unico nel suo genere.

Scopri di più sulla storia del nostro Muscarò

Il suo è un complesso bouquet di rosa, mele cotte, scorza d’arancia, miele d’acacia, mirtillo e ciliegie rosse mature. In bocca è succoso e dolce, perfettamente bilanciato dalla vena acida. Il finale è lungo, piacevole e dalle nuances di pepe bianco e chiodi di garofano. Lo abbiamo sorseggiato gustando una fetta di torta di Pan di Spagna al cacao dal cuore morbido di cioccolato fondente, ricoperta con una ganache di cioccolato fondente e cocco rapé.

Dulcis in fundo, è proprio il caso di dirlo, un sensazionale abbinamento con un dolce della tradizione siciliana, la torta Savoia. Si tratta di un elegante dolce siciliano costituito da diversi strati di sfoglia, farcito con crema di cioccolato gianduia e glassato con cioccolato fondente. La dolcezza del Muscarò si abbina perfettamente alla dolcezza della crema al gianduia e glassa fondente.

E se invece volessimo provare qualcosa di diverso? Allora da non perdere Muscarò in abbinamento a formaggi stagionati o erborinati.
Se non lo avete provato, non sapete che goduria vi state perdento. Le note dolci di frutta e spezie del Muscarò danzano insieme alle note piccanti e dolci di un piacentino ennese o di un Gorgonzola.

Quale degli abbinamenti vino-cibo ti ha ispirato di più per le feste?

previousnext

No Comments

POST A COMMENT